Vai a sottomenu e altri contenuti

AVVISO DOMANDE PER IL SUPERAMENTO E ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE IN EDIFICI PRIVATI E PUBBLICI (scadenza domande il 28.02.2019)

Data pubblicazione on line: 14/01/2019 Data scadenza: 15/03/2019

AVVISO

DOMANDE PER IL SUPERAMENTO E ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE IN EDIFICI PRIVATI E PUBBLICI

(scadenza domande il 28.02.2019)

Si comunica, con la presente, che le persone interessate alla concessione del contributo per il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati e pubblici, ai sensi della Legge 9 gennaio 1989, n. 13, devono presentare istanza, da compilarsi su appositi moduli forniti dall'Ufficio Tecnico del Comune di Tiana, o scaricabili dal sito web istituzionale del Comune, corredata di:

· Marca da bollo da 16,00 €;

· Certificato A.S.L. attestante il grado di invalidità, con difficoltà di deambulazione;

· Preventivo di massima per i lavori non necessariamente predisposto da un professionista;

· Certificato medico in carta semplice;

· Fotocopia documento d'identità;

· Attestazione dell'anno di costruzione dell'immobile oggetto di domanda (precedente 10.02.1989 anno di entrata in vigore della L. 13/1989);

Le domande devono pervenire entro e non oltre il 28.02.2019.

A riguardo si precisa quanto segue:

· La domanda deve provenire dalla persona (o dal suo curatore o tutore) portatrice di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti (compresa la cecità) o relative alla deambulazione e alla mobilità e deve essere corredata dal certificato medico, anche in carta libera, attestante tale stato di disabilità (artt. 8 e 9 c. 3 della L. 13/1989);

· Il soggetto avente diritto al contributo è colui che effettivamente affronta la spesa per la realizzazione dell'intervento oggetto della domanda ammessa, il quale, se diverso dalla persona disabile richiedente, deve sottoscrivere la domanda di contributo;

· La domanda di contributo deve avere ad oggetto interventi su edifici privati e pubblici, già esistenti alla data di entrata in vigore della L. 13/1989 (10.02.1989). Pertanto il comune non può ammettere domande che riguardino edifici costruiti successivamente a tale data;

· In virtù della legge 62/1989, che ha integrato sul punto la legge 13/1989, il contributo può essere chiesto anche per interventi su edifici non privati se adibiti a centri o istituti residenziali per l'assistenza ai disabili (punto 4.19. della circolare 1669/1989 del Ministero LLPP);

· Le opere da realizzare, oggetto della richiesta di contributo, non devono risultare eseguite al momento della presentazione della domanda. Successivamente a tale momento, invece, l'interessato ha la facoltà di far eseguire i lavori ''senza attendere la conclusione del procedimento amministrativo e, quindi, sopportando il rischio della eventuale mancata concessione di contributo'' (punto 4.5. della circolare 1669/1989 del Ministero LLPP);

· Il richiedente deve avere dimora effettiva stabile e abituale nell'abitazione su cui intende effettuare l'intervento oggetto della domanda di contributo;

· Non possono presentare istanza le persone che hanno già provveduto ad effettuare le opere di abbattimento delle barriere architettoniche o chi deve effettuare le stesse in abitazioni di nuova costruzione o chi possiede alloggi di edilizia residenziale pubblica (es. ex- I.A.C.P.).

Nel caso in cui non sia possibile materialmente o giuridicamente realizzare le opere di modifica dell'immobile, il contributo può essere richiesto anche per l'acquisto di beni mobili idonei al raggiungimento della finalità perseguita dalla legge di abbattimento o superamento dell'ostacolo alla deambulazione/mobilità (punto 4.9. della circolare 1669/1989 del Ministero LLPP);

Alla domanda deve essere allegata una autocertificazione che:

1. indichi dove è ubicata l'abitazione oggetto di intervento con attestazione dell'anno di costruzione dell'immobile oggetto di domanda (precedente 10.02.1989 anno di entrata in vigore della L. 13/1989);

2. descriva sinteticamente gli ostacoli alla deambulazione/mobilità e le opere funzionali ad eliminarli o superarli, precisando la relativa previsione di spesa: il comune dovrà verificare la congruità sia dell'opera (per realizzare la quale si chiede il contributo) rispetto agli ostacoli presenti nell'abitazione, sia della spesa effettivamente sostenuta rispetto alla realizzazione dell'opera valutata ''congrua'';

3. attesti che l'intervento non è stato eseguito né è in corso di esecuzione;

4. dichiari l'eventuale concessione a qualsiasi titolo di altri contributi per la medesima opera, nel qual caso l'erogazione complessiva non potrà essere superiore alla spesa effettivamente sostenuta per realizzare l'opera: il contributo ex legge 13/1989 dovrà essere riconosciuto ed erogato solo per la parte di spesa effettivamente sostenuta (nel rispetto dei criteri di calcolo stabiliti dall'art. 9 c. 2 della L. 13/1989) non coperta da altro contributo eventualmente ricevuto.

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
AVVISO Formato pdf 316 kb
DOMANDA Formato pdf 331 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Area Tecnica
Referente: MAURIZIO ZEDDA
Indirizzo: Vico IV Nazionale 1, 08020 Tiana (NU)
Telefono: 078469089  
Fax: 078469200  
Email: ufficiotecnico@comune.tiana.nu.it
Email certificata:
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto